Cerca nel Blog e Testo

Chi siamo | Farmacie di turno | Numeri utili | IL Meteo | Oroscopo | Mazara News Tv | Mazara | Marsala | Campobello | Petrosino

MAZARA - Quattro banditi, armati.

Mazara : Quattro banditi, armati di pistola e con il volto coperto da passamontagna ieri sera, poco prima della chiusura, hanno rapinato l'ufficio postale centrale di via monsignor Audino, nel centro storico di Mazara del Vallo. I rapinatori dopo avere fatto irruzione nell'ufficio hanno anche sparato in aria un colpo di pistola. Magro il bottino che hanno racimolato: circa 360 euro. I quattro sono poi fuggiti a bordo di due ciclomotori e si sono dileguati per le vie del centro storico. Sull'assalto indagano gli agenti del Commissariato che hanno già recuperato il bossolo del colpo sparato in aria dai malviventi, che si era conficcato sul tetto della stanza dell'ufficio postale, e hanno accertato che è stato esploso da una pistola calibro 7,65.
[fonte La Sicilia]
29/02/2012

Denise, mancano prove esami clinici: cade alibi sorellastra

Mazara. Viene meno un alibi per Jessica Pulizzi, imputata davanti al Tribunale di Marsala per concorso nel sequestro della piccola Denise Pipitone, scomparsa da Mazara del Vallo (Tp) il primo settembre 2004. Tra le carte dell'Asp di Trapani non c'é traccia della richiesta di rimborso per le analisi del sangue, il cui prelievo - secondo quanto dichiarato sia dalla madre, Anna Corona (indagata, sempre per concorso nel sequestro, in un altro filone d'inchiesta), che dalla dottoressa Antonietta Di Liberti, biologa, titolare di un laboratorio analisi cliniche di Mazara - sarebbe stato effettuato proprio la mattina in cui sparì la bambina. Lo scorso 6 dicembre, in aula, la Di Liberti dichiarò che Jessica (sorellastra di Denise), la mattina del primo settembre 2004, si era recata nel suo laboratorio di analisi per eseguire il prelievo "tra le 10 e le 11". Denise sparì tra le 11,30 e le 11,45 circa. A provare l'affermazione nessuna registrazione certa della prestazione. Il registro, infatti, non si trova più e il pc, secondo la biologa, si sarebbe guastato. La Procura di Marsala ha dunque disposto un accertamento nell'Asp, per verificare l'eventuale esistenza della richiesta di rimborso delle asserite analisi del sangue. Nella documentazione dell'Asp, però, non c'é traccia della richiesta. Non c'é prova che Jessica Pulizzi, la mattina del primo settembre 2004, poco prima del sequestro, si sia davvero recata nel laboratorio di analisi cliniche della Di Liberti.
[fonte GDS ]
29/02/2012

Truffa all'Ue, Gdf sequestra l'hotel di lusso 'Kempinski' a Mazara del Vallo

Mazara:Nell'ambito di un'indagine circa i fondi comunitari stanziati per il Por Sicilia. Il valore dell'immobile si aggira intorno ai 13 milioni di euro. La procura ha emesso anche una decina di avvisi garanzia
 Sequestro 'eccellente' in Sicilia dove il nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Palermo ha sequestrato l'hotel di lusso 'Kempinski Giardino di Costanza' di Mazara del Vallo (Trapani).
 Come confermano le Fiamme Gialle l'albergo da 5mila euro a notte per la suite, e' stato sequestrato, su ordine della Procura di Marsala, nell'ambito di un'indagine per truffa ai danni dell'Unione Europea per i fondi comunitari stanziati per il Por Sicilia.
Il valore dell'immobile si aggira intorno ai 13 milioni di euro. La procura ha emesso anche una decina di avvisi garanzia.
L'indagine della Procura di Marsala e' coordinata dal procuratore Dino Petralia. Il sequestro ha suscitato sorpresa e sgomento tra i clienti che arrivano da tutto il mondo nel resort nato pochi anni fa a Mazara del Vallo.
Sono quasi cento le stanze dell'hotel di lusso nato dopo un investimento della societa' Mediterranea che ha fatto uso sia di capitali pubblici che privati. Secondo la Guardia di Finanza e la magistratura, pero', i fondi comunitari non sarebbero stati spesi regolarmente. Da qui la decisione sequestrare l'albergo di lusso con spa e piscina interna.
Se si cerca tra le recensioni su internet ci sono solo elogi per il Kempinski. "Per descrivere questo hotel sarebbe sufficiente il titolo: perfetto -scrive una turista- ma non si rende giustizia al lavoro straordinario del personale. La struttura e' meravigliosa, camere attrezzate di tutto quello di cui possiate avere bisogno, piscina da sogno". L'albergo, cosi' come prevede la norma, dopo il sequestro verra' affidato a un amministratore giudiziario.
[fonte  adnkronos.com]
28/02/2012

Supermarket della droga a cielo aperto: sette arresti

C’erano il coordinatore, i “cavalli” che facevano avanti e indietro e le sentinelle per vigilare sul territorio. Un’organizzazione a tutti gli effetti che aveva fatto della zona del capo, via Matteo Bonello in particolare, il centro di smistamento per lo spaccio capace di varcare i suoi confini territoriali per arrivare a Partinico e Mazara del Vallo. L’indagine condotta dal commissariato “Politeama”, coordinata dal pm Ennio Petrigni, ha portato all’emissione di un’ordinanza di custodia per undici persone. Sono: Salvatore Passantino (32 anni), Giuseppe Faria (26 anni, già in carcere), Salvatore Priolo (32 anni), Giuseppe Lanno (24 anni, già detenuto), Giuseppe Calcagno (37 anni), Corrado Spataro (27 anni, agli arresti domiciliari), Davide Leto (22 anni, obbligo di soggiorno), Sergio Macaluso (38 anni), Giuseppe Leto (43 anni di Partinico ), Gioacchino Falcone (31 anni, già detenuto) e Antonino Arena (25 anni, di Mazara del Vallo). L’accusa è di associazione per delinquere finalizzata alla detenzione ed allo spaccio di stupefacenti. Nel corso della retata che li ha portati in carcere sono stati sequestrati 7 chili di droga.
 L’indagine nasce nel gennaio 2010 con servizi di osservazione e con le video intercettazioni che mostrano come gli spacciatori si muovano come una squadra in cui una sola persona, alla fine, incassava il denaro degli assuntori. In particolare gli agenti stringono il cerchio su due persone che si scambiano il ruolo di consegna della droga e tenuta della “cassa”. Così Salvatore Stassi e Antonino Petitto finiscono per primi nelle rete degli investigatori.
L’analisi delle risultanze d’indagine ha fatto emergere come i due arrestati fossero solo gli anelli terminali dell’organizzazione. Così vengono piazzate le cimici e i telefoni di diverse persone sono messi sotto controllo. Attraverso l’ascolto delle conversazioni, rigorosamente criptate, gli investigatori, guidati dal vice questore Rosa Malfitano, ricostruiscono l’organigramma e disegnano un ruolo per ogni componente.
La banda era in grado di reagire ai controlli della polizia grazie al radicamento sul territorio e l’omertà della popolazione, ma anche di adattare il prezzo della droga a quello di mercato. Ma gli investigatori avevano comunque individuato gli attori principali e questo ha consentito di sequestrare grandi quantitativi di droga e arrestare altre tre persone: Francesco Bellomia, Danilo Ballatore e Francesco Spagnolo. Gli ultimi due sono stati intercettati mentre portavano in auto dieci panetti di hashish, destinati alla piazza di Mazara del Vallo.


NUOVI IMPIANTI DI LUCE NELLE TRAVERSE DI VIA CALATAFIMI

Mazara:Domani la consegna dei lavori che termineranno entro 60 giorni
“Prosegue l’azione della nostra Amministrazione per il pieno e funzionale ripristino della pubblica illuminazione nelle vie cittadine e per l’istallazione di nuovi impianti di ultima generazione in grado di garantire risparmio energetico”.
Lo ha dichiarato il Sindaco di Mazara del Vallo on.le Nicola Cristaldi annunciando che domani l’Amministrazione Comunale procederà alla consegna dei lavori per la realizzazione di nuovi impianti di illuminazione pubblica nelle vie ubicate tra la via Salemi e la via Catalafimi all’impresa Geo Plants srl di Agrigento, aggiudicataria dell’appalto con un ribasso del 22,6661% sull’importo a base d’asta di € 40.324,68.
L’impresa dovrà effettuare gli interventi entro 60 giorni. Nuovi impianti di luce saranno installati, in particolare, in tutte le traverse lato destro della via Calatafimi, dall’incontro con via Salemi in direzione piazza Madonna del Paradiso.
Nei mesi scorsi sono stati numerosi gli impianti di pubblica illuminazione, che erano stati oggetto di furti di cavi: nel lungomare, nel sottopasso di via Morello, nella zona di viale America e via Bessarione al Trasmazaro.
Nuovi impianti sono stati invece accesi nella via Marsala dove si è proceduto alla sostituzione dei vecchi e pericolanti pali elettrici sostituendoli con pali ed impianti di ultima generazione che garantiscono anche una maggiore sicurezza per prevenire il fenomeno dei furti di cavi elettrici.
[fonte Comune]
28/02/2012

A BRACCIA APERTE CONTRO LA DISPERSIONE SCOLASTICA

Mazara:Al via il progetto dell'Assessorato comunale Pubblica Istruzione e Politiche Sociali
Parte oggi il progetto contro la dispersione scolastica e la prevenzione delle devianze “A braccia aperte” voluto dall’assessorato alle Politiche Sociali e Pubblica Istruzione del Comune di Mazara del Vallo. Il progetto, che coinvolge i 4 circoli didattici cittadini, gli Istituti comprensivi “Borsellino” e “Pirandello” e le scuole medie “Grassa” e “Boscarino”, prevede di aprire le scuole al pomeriggio per dare la possibilità ai ragazzi in difficoltà, grazie ad attività di doposcuola,di recuperare eventuali lacune con un metodo assolutamente innovativo che coniuga studio e attività ricreative.
Destinatari del progetto sono gli alunni segnalati dagli Istituti di età compresa tra i 6 ai 13 anni (primarie e secondarie di primo grado) che potranno fare doposcuola con lezioni nello stesso Istituto frequentato, ma anche attività ludico-sportive.
Collaborano al progetto le Associazioni Onlus Uildm, La Mimosa, River Club, Scacco Club e Circolo Numismatico Mazarese, che hanno messo a disposizione personale volontario.
Obiettivi del progetto sono, in particolare:
  • ottenere uniformità del livello di scolarizzazione;
  • permettere l’inserimento guidato nell’ambiente scolastico;
  • contenere l’evasione della scuola dell’obbligo;
  • favorire la socializzazione;
  • favorire la mediazione dei conflitti interculturali;
  • sviluppare autonomia individuale allo studio;
  • rafforzare il rapporto scuola famiglia.
“Si tratta di un progetto pilota – dichiara l’assessore Riccardo La Rosa – che se riuscirà ad avere una positiva ricaduta sui ragazzi, come auspichiamo, dimostrerebbe ancora una volta quanto la strada intrapresa da questa Amministrazione sia assolutamente quella giusta e in linea con il programma del Sindaco circa l’attenzione alle nuove generazioni”.
[fonte Comune]
25/02/2012

Congresso del Pdl, D'Alì è coordinatore provinciale. Cristaldi: "Erano quattro amici al bar"

Politica:Sotto la presidenza dell’On. Ignazio Abrignani si è svolto il primo congresso provinciale del PdL trapanese che eletto il sen. Antonio d’Alì coordinatore provinciale del partito.
Due le liste che si sono contese i trenta posti in seno al coordinamento provinciale; due le mozioni congressuali: una presentata dal sen. Antonio d’Alì, l’altra presentata dall’on. Paolo Lucchese.
«Ottocento tesserati – ha commentato la coordinatrice comunale di Marsala, Ornella Adamo, presente per tutto il corso della giornata ai lavori congressuali - hanno espresso il loro voto diretto e senza delega per eleggere il nuovo coordinatore provinciale del Pdl trapanese, sen. Antonio d’Alì, il vice coordinatore, avv. Ubaldo Ruvolo, e 30 componenti il coordinamento provinciale. Ottocento persone che hanno scelto tra due liste presentate. Una percentuale pari al 40% degli aventi diritto, un dato perfettamente in linea con quelli già rilevati in altre città in cui sono stati celebrati i congressi. I numeri sono la risposta più netta alle ineleganti dichiarazioni dell’on. Nicola Cristaldi che ha provato in tutti i modi, senza riuscirvi, a far mancare al congresso presenze e votanti».
«Cristaldi ha definito l’assise provinciale come “una riunione di quattro amici al bar”, affermazione – dice il corodiantore comunale di Trapani ed Erice, Vito Santoro, anch’egli tra i numerosissimi quadri dirigenti che hanno attivamente partecipato al congresso – smentita nei fatti e gratuitamente offensiva per il partito e per i suoi iscritti che, al contrario di quanto egli ha fatto, hanno onorato sentimenti di affezione e di entusiasmo verso il partito presentandosi massicciamente al dibattito ed al voto. Nulla in più avrebbero apportato per altro le poche decine di persone presenti alla velleitariamente indicata come contro manifestazione dal lui organizzata in Alcamo con ingresso libero ai passanti di Corso VI Aprile».
CRISTALDI. "Il congresso del pdl a Trapani e' stata una riunione tra quattro amici al bar che per avere una platea ha dovuto scatenare una campagna di inviti rivolti al mondo intero ma che non ha visto i veri referenti del partito partecipare". Lo dichiara Nicola Cristaldi che ha tenuto ad Alcamo una vera e propria assemblea provinciale dei quadri sirigenti del PDL e che ha visto la partecipazione di oltre l'ottanta per cento dei dirigenti della provincia. "Chi pensa di risollevarsi frenando una caduta sempre piu' veloce con piccole provinciali iniziative - afferma Cristaldi - commette errori clamorosi che si trasformeranno in danni politici e personali. Questo congresso non rappresenta il vero PDL ma soltanto una parte di esso meramente minoritario. La partecipazione di alcuni personaggi della politica trapanese al congresso non legittima comunque un'assemblea che avrebbe dovuto rilanciare il ruolo e l'immagine del pdl che, invece, ne esce ridimensionato a piccolo partitino destinato a ricoprire ruoli di secondo o terzo piano. Purtroppo - conclude Nicola Cristaldi - l'assoluta mancanza di cultura partitica dello stesso sen. D'Ali' sta incidendo sul futuro del pdl non certamente verso la piena attivazione dei valori della democrazia. Sarebbe il caso che anche il vertice del partito se ne rendesse conto".
[fonte  marsala.it]
27/02/2012

PESCA: COMMISSIONE ARS INCONTRA MARINERIE DEL TRAPANESE

Mazara:L'ufficio di presidenza della Commissione attivita' produttive dell'Ars ha incontrato a Mazara del Vallo le rappresentanze di alcune marinerie siciliane (Mazara, Marsala e Trapani). L'incontro, che si e' svolto alla presenza del presidente della commissione, Salvino Caputo, e del segretario Toni Scilla, e' stato utile per fare il punto della situazione in merito ai gravi disagi che sta vivendo l'intero comparto siciliano.
''C'e' da parte nostra la massima disponibilita' a sostenere le istanze che giungono dagli operatori del settore - dice Caputo -. Lavoreremo su un accesso al credito piu' agevole e per l'inserimento in finanziaria di risorse utili al pagamento del rimborso gasolio per l'anno 2011''. Per Scilla ''un settore di fondamentale importanza per l'economia siciliana merita di essere sostenuto con impegno ed autorevolezza, a tale proposito invito l'assessore D'Antrassi e il presidente Lombardo, insieme al governo nazionale, a dare voce alle richieste della marineria siciliana a Bruxelles. E' opportuno - aggiunge - modificare quei regolamenti comunitari che, se applicati cosi' come concepiti, ovvero senza aver tenuto conto delle singolarita' dell'ecosistema marino autoctono, mortificherebbero ulteriormente la pesca mediterranea''.
''Dobbiamo impegnarci - conclude Scilla - in una battaglia che porti al rispetto di un regolamento mediterraneo da parte di tutti i Paesi rivieraschi''.
[fonte ANSA]
27/02/2012

Santa Ninfa i carabinieri arrestano quattro individui responsabili di rapina con sequestro di persona

Santa Ninfa:Ieri , verso le ore 14.10 circa, quattro malviventi entrano in azione presso l’abitazione di due anziane signore ubicata nel Comune di Santa Ninfa.Personale del Comando Stazione Carabinieri di Partanna, in servizio di perlustrazione automontata, notava un’autovettura con quattro soggetti a bordo, e decide3va di seguirla. Poco dopo, l’autovettura si fermava nei pressi dell’abitazione di due anziane signore ed i militari notavano che, dei quattro individui a bordo, tre scendevano e si dirigevano verso la porta d’ingresso della casa, mentre il quarto rimaneva sull’autovettura.Grazie all’arrivo di altri militari di rinforzo della Compagnia di Castelvetrano i tre individui, successivamente identificati per Parisi Giovanni ed i due fratelli Dispenza Fabio e Maurizio, tutti da Palermo, venivano bloccati nonostante il loro tentativo di darsi la fuga a piedi. Del pari, veniva fermato l’individuo rimasto al volante dell’autovettura, Di Stefano Francesco, da Santa Ninfa, nonostante anch’esso tentasse di darsi alla fuga.I tre, perquisiti, venivano trovati in possesso di passamontagna, guanti in lattice e di due mazzi di chiavi per aprire l’abitazione, mentre all’interno dell’autovettura si rinveniva sostanza stupefacente del tipo “Cocaina”, oltre a due rotoli di nastro adesivo.Poiché nella casa non c’era nessuno, ed i militari operanti erano a conoscenza del fatto che le due anziane avevano anche un’abitazione rurale nella contrada Molo  di quel centro, si precipitavano immediatamente sul posto al fine di verificarne la presenza e constatarne l’incolumità.Ivi giunti, trovavano chiuso il cancello il cancello dell’area cortilizia dell’abitazione. Scavalcatolo, trovavano aperta la porta dell’abitazione e, entrati, trovavano le due anziane, entrambe in forte stato confusionale, legate a delle sedie e imbavagliate con il nastro adesivo.Le due anziane signore venivano immediatamente liberate, e si provvedeva a richiedere l’intervento di personale del 118 che, giunto sul posto, prestava loro le cure del caso, riscontrando un forte stato di ansia, ecchimosi sul viso e sui polsi delle due.Le due signore riferivano di essere state immobilizzate dai malviventi che, giunti nella loro casa rurale, le avevano gettate per terra e successivamente legate alle sedie e imbavagliate.I malviventi dopo aver preso le chiavi dell’abitazione delle due e asportato dalla borsa di una di esse la somma di 290 euro circa si erano diretti presso l’abitazione urbana delle due donne, al fine di svaligiarla completamente.Tutti e quattro gli arrestati dopo le formalità di rito, su disposizione della competente A.G. di Marsala sono stati rinchiusi presso la Casa Circondariale di Marsala.
[fonte Tele8]
27/02/2012

Trapani. Pdl. Cristaldi: “un congresso provinciale che eleggera’ un coordinatore frutto di un escamotage sara’ un danno enorme per il partito”

Plitica:“L’ottanta per cento dei dirigenti del PdL della Provincia di Trapani non parteciperà al congresso organizzato dal Sen. Antonio d’Alì in piena contraddizione con la linea che era stata concordata e che avrebbe dovuto confermare una gestione unitaria del partito. Senso di responsabilità avrebbe imposto la sospensione di questo congresso e l’indizione dello stesso in data tale da consentire la presentazione di altre liste e altre candidature. Chiederemo che il congresso venga annullato per evitare la smobilitazione di un partito rivitalizzato con possibilità straordinarie”.Lo dichiara l’on. Nicola Cristaldi che conferma la riunione di Alcamo a sostegno della candidatura a Sindaco della Città dell’avv. Sasà Lauria e nel rispetto del deliberato degli organismi comunali circa la strategia da tenere in campagna elettorale.“Un congresso provinciale che eleggerà un coordinatore frutto di un escamotage sarà un danno gravissimo anche in vista delle prossime elezioni e porterà ad una sonora sconfitta elettorale. Il PdL – continua Cristaldi – si sta trasformando nell’ultimo vagone del treno della politica provinciale e questo in dispregio delle reali possibilità che il PdL ha ancora di confermarsi il 1° partito in provincia con candidati a Sindaco individuati nella parte migliore della politica e della società”.
[fonte Tele8]
25/02/2012

LA VIA MONCENISIO SARA’ RIQUALIFICATA

Mazara:Il 19 Marzo la gara d’appalto
"Con gli interventi di urbanizzazione primaria nella via Moncenisio proseguiamo l'azione di
riqualificazione già avviata con successo dalla nostra Amministrazione, che interesserà nei prossimimesi ampie aree del territorio urbano mazarese".Lo dichiara il Sindaco di Mazara del Vallo on.le Nicola Cristaldi, annunciando che il 19 marzol'Ufficio comunale Appalti e Contratti procederà al pubblico incanto per I'aggiudicazione dei lavoridi realizzazione della rete acque bianche, acque nere, rete idrica ed illuminazione della via
Moncenisio, popolosa traversa della viaValdemone. L'importo a base d'asta dell'appalto è di €76.562,40.Da anni, i cittadini residenti nella zona chiedono gli interventi di riqualificazione urbanistica. La Giunta Cristaldi, nella seduta di fine anno, ha approvato il progetto tecnico esecutivo della via Moncenisio, unitamente ad altri due progetti che presto andranno anch'essi in gara: la realizzazione della rete fognaria nella via Beato Padre Giacomo Cusmano e la sistemazione della via Litsz.
[fonte Comune]
25/02/2012

Immigrati: vescovo Mazara del Vallo, emerso carattere disumano normativa Italia

Mazara:"Con la sentenza della Corte di Giustizia europea che condanna l'Italia per aver respinto i barconi dei clandestini libici, viene fuori il carattere disumano della normativa italiana. Non possiamo non accogliere con soddisfazione la sentenza della Corte che da ragione a chi, sin da quando si e' posto il problema degli sbarchi, si e' espresso a favore dell'accoglienza e non dei respingimenti. Comportamento che abbiamo sempre chiesto alle autorita' nel rispetto dell'uomo, di qualunque colore e religione sia". Lo ha dichiarato monsignor Domenico Mogavero, vescovo della diocesi di Mazara del Vallo (Trapani), commentando la sentenza della Corte europea che ha condannato all'unanimita' l'Italia per aver respinto i barconi dei clandestini libici.
"Speriamo che questo pronunciamento della Corte, autorevole ed obiettivo - ha aggiunto -, sia da monito nei confronti dei nostri parlamentari affinche' rivedano con urgenza quella normativa e affrontino, finalmente, il problema dell'immigrazione con una politica chiara, trasparente e programmatica, che non comporti piu' l'implicazione di un sistema emergenziale, che sino ad oggi e' stato maggiormente addossato sui territorio italiani che si affacciano nel Mediterraneo".
[fonte liberoquotidiano.it]
24/02/2012

Scontro D'ali, Cristaldi

PDL. Trapani. Cristaldi: "Sara' il congresso di Ben d'Ali'" "Questo non sara' un congresso ma una farsa che sara' ricordata come l'assise di Ben d'Ali'". Lo dichiara l'on. Nicola Cristaldi dopo che il sen. Antonio D'Ali' ha deciso di tenere comunque il primo congresso del pdl a Trapani nonostante la formale richiesta di uno slittamento di alcuni giorni per consentire la presentazione di una lista e di un candidato alternativo al senatore di Trapani. "La classe dirigente del partito si riunira' domenica ad Alcamo, alle ore 10,30 presso la sala Rubino del teatro Marconi nel corso 6 aprile, intorno al deliberato del pdl di quella citta' divenuta uno dei veri nodi di contrasto di questa miserabile vicenda".  "Non si puo' dire che in politica - afferma Cristaldi - il sen. D'Ali' non abbia il senso degli affari, lo dimostra la sua 'carriera', ma questo e' il peggiore della sua vita e motivi di opportunita' lo avrebbero dovuto spingere non solo a sostenere l'avv. Sasa' Lauria subito e con entusiasmo ma avrebbe dovuto anche accettare la proposta di tenere il congresso provinciale a Salemi, dove Vittorio Sgarbi non e' piu' Sindaco e dove e' piu' che necessario dimostrare che ci sono ancora soggetti che vogliono fare politica basata sui principi della legalita', della trasparenza, del contrasto alla prepotenza di ogni genere, nel pieno rispetto delle Istituzioni ed in memoria di chi e' caduto per tali valori,
ed ognuno definisca questa lotta con le parole che vuole". "Ci siamo chiesti in tanti - dice Nicola Cristaldi - il perche' di questo congresso e gli eventi futuri dimostreranno che gli interessi reali del partito non c'entrano nulla e nemmeno i concreti vantaggi per il territorio ma soltanto il solito spirito di D'Ali' di eliminare il fastidio di occuparsi del dissenso degli altri. Abbiamo la sensazione - conclude l'ex Presidente dell'Ars - che volutamente si voglia un ruolo minoritario del pdl nelle prossime elezioni amministrative, una sorta di svendita fuori stagione sperando nell'affare dei mesi successivi"
[fonte Tele8]
24/02/2012 

Mazara del Vallo: ammodernamento porto con fondi regionali

Mazara-“La realizzazione di un tratto di banchina sulla sponda destra del fiume Mazaro renderà più moderno e funzionale il nostro Porto che nei prossimi mesi sarà interessato da ingenti interventi di riqualificazione”.Lo dichiara il Sindaco di Mazara del Vallo on. Nicola Cristaldi, annunciando che il 15 marzo sarà espletato presso l’Ufficio comunale Appalti e Contratti il pubblico incanto per la costruzione di un tratto di banchina portuale.Il progetto, elaborato su incarico dell’Amministrazione Comunale dal Provveditorato Opere Pubbliche – Ufficio Opere Marittime della Sicilia, è stato approvato dalla Giunta Cristaldi nel Settembre 2009 e successivamente finanziato dall’Assessorato regionale Cooperazione Commercio Artigianato e Pesca, nell’ambito della Misura 3.3. del Fep 2007/2013 per un totale di circa 600 mila Euro. L’importo a base d’asta è di € 494.275,06. In particolare, sarà realizzato un nuovo tratto di banchina e sistemata una parte esistente, con l’obiettivo di migliorare la sicurezza delle operazione di sbarco e carico.Contestualmente alla costruzione di un tratto di banchina nella sponda destra, saranno avviati nella sponda opposta i lavori di costruzione della banchina Ducezio, grazie alla sinergia messa in campo dall’Amministrazione Cristaldi con l’Amministrazione provinciale ed in particolare con l’Assessore  provinciale ai Lavori Pubblici Duilio Pecorella. Anche questa opera è destinataria di un finanziamento regionale di circa 600 mila. Il bando di gara per la banchina Ducezio, con scadenza 7 marzo, è a cura della Provincia Regionale di Trapani.In totale, pertanto, ammontano ad oltre un milione di euro gli interventi finanziati con i Fondi Fep per l’ammodernamento delle banchine portuali.
24/02/2012

29 MILIONI DI EURO DI INTERVENTI PREVISTI DALL’ATO IDRICO

Mazara-Condotte fognarie e depuratore al centro degli interventi
"La nostra Amministrazione Comunale ha ottenuto il via libera per tre importantissimi progetti per il territorio cittadino. Progetti che ci consentiranno di superare le criticità derivanti dalla depurazione delle acque reflue urbane. Grazie all’ottimo lavoro dei tecnici comunali i nostri progetti sono stati giudicati finanziabili, si tratta di un passo fondamentale per la delibera finale del CIPE".
Lo ha dichiarato il Sindaco della Città, on.le Nicola Cristaldi dopo che, nel corso di una riunione operativa a Palermo con i commissari ministeriali, il Comune di Mazara del Vallo ha ottenuto il via libera per tre importanti progetti per la realizzazione della rete fognaria e il completamento del depuratore. Sono 3 i principali interventi programmati, presentati all’Ato Idrico e giudicati finanziabili quale priorità per rimuovere le criticità idriche, in particolare gli interventi sono:
1) potenziamento del Depuratore di Contrada Bocca Arena per incrementarne la funzione in virtù della crescita demografica, per un importo di 3.000.000,00 di euro.
2) istallazione di nuove pompe di sollevamento, per un importo di 3.000.000,00 di euro
3) realizzazione della rete fognaria nei quartieri Trasmazzaro e Tonnarella per un importo complessivo di 23.000.000,00di euro.
"La nostra progettazione ha ottenuto il via libera da parte dei commissari ministeriali. Come Amministrazione abbiamo già iniziato il percorso per l’eliminazione delle criticità derivanti dalla depurazione delle acque reflue urbane. Sono iniziati i lavori per l’eliminazione degli scarichi fognari nel lungomare San Vito e nel versante ovest del fiume Mazaro, a tal proposito per tale intervento abbiamo ottenuto un ulteriore milione di euro. Con il finanziamento di questi ulteriori interventi riusciremo a dotare di opere di urbanizzazione primaria quei quartieri periferici al momento sprovvisti".
Questo il commento dell’Assessore ai Lavori Pubblici, Giovanni Quinci che, con i tecnici del settore lavori pubblici del Comune di Mazara del Vallo, ha partecipato alla riunione svoltasi con i commissari ministeriali a Palermo.
L’intervento più importante riguarda la dotazione della rete fognaria di due importanti e popolosissimi quartieri della Città, Trasmazzaro e Tonnarella che, sebbene ormai densamente abitati, sono ancora sprovvisti di un adeguato ed efficiente impianto per la raccolta delle acque reflue.
[fonte Comune]
24/02/2012

Lavoro: Coop chiude 6 supermercati, 50 esodi e cigs per 95

Mazara-La Coop 25 aprile chiude sei punti vendita su tredici, tra Palermo, Bagheria, Alcamo, Trapani, Mazara del Vallo e Campobello di Mazara, avvia esodi incentivati per 50 dipendenti su 164. A 40 lavoratori sara' estesa la cassintegrazione straordinaria a rotazione, lo stesso strumento gia' usato per altri 55. Lo rendono noto i sindacati dopo aver siglato un'intesa con l'azienda a Palermo, nella sede dell'ufficio regionale del lavoro. Dice il segretario regionale della Uiltucs, Pietro La Torre: entro aprile verranno ceduti i rami d'azienda chiusi con l'ipotesi di ricollocare il personale.
[fonte ANSA]
23/02/2012

Evade dai domiciliari per la seconda volta in cinque giorni: in manette

La Spezia - Errare è umano, perseverare è diabolico. E' quello che viene da pensare nello scoprire la vicenda che riguarda un 25enne di Mazara del Vallo, arrestato ieri mattina per essere evaso dagli arresti domiciliari imposti dal giudice nell'abitazione di Mazzetta.Il giovane, che risiede alla Spezia e che è stato ritenuto colpevole di reati inerenti lo spaccio di stupefacenti, infatti, era già stato pizzicato venerdì scorso, 17 feabbraio, quando i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Spezia lo avevano trovato a passeggio nel cortile.Questa mattina il 25enne siciliano è stato nuovamente sorpreso fuori di casa e sono scattate le manette.Ora il ragazzo è trattenuto nella camera di sicurezza della caserma, in attesa del rito per direttissima.
[fonte Tele8]
23/02/212

Archiviata la presunta incompatibilità del Liquidatore dell'Ato, Nicola Lisma

Santa Ninfa-La Regione siciliana si è pronunciata affermando la piena regolarità della
posizione del Liquidatore dell' ATO Belice Ambiente, Nicola Lisma a svolgere il
suo mandato, ponendo cosi fine ai problemi e alle polemiche sollevate in primo
luogo dal Sindaco di Castelvetrano.
Il Sindaco di Mazara del Vallo, on.le Nicola Cristaldi, ha appreso con
soddisfazione il pronunciamento della Regione siciliana ed ha invitato il
Liquidatore Nicola Lisma a proseguire secondo la strada già intrapresa, legata
all'affermazione dei principi della Legalità e della Trasparenza.
23/02/2012

ALCAMO: LA SOLIDARIETA' DI LOMBARDO E LUMIA A NINO PAPANIA

Alcamo-Una bomba carta è esplosa ieri sera, intorno alle 23, ad Alcamo (Tp), davanti al portone d'ingresso della segreteria politica del senatore Antonino Papania (Pd), in via Roma. L'esplosione ha provocato danni limitati al portone e ad un'auto parcheggiata. Il boato e' stato avvertito in tutto il centro storico cittadino. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Alcamo che stanno conducendo le indagini

Palermo, 23 feb. 2012 - Il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, ha espresso solidarietà al senatore Antonino Papania, a seguito dell'esplosione di una bomba carta davanti alla sua segreteria politica, a Alcamo. "Mi auguro che le indagini facciano presto luce - ha detto Lombardo - sui responsabili di questo atto vile che, in ogni caso, non riuscira' a intimidire il senatore Papania".

“Bisogna condannare fermamente l’atto intimidatorio di cui è stato oggetto il senatore Nino Papania. Mi auguro che la magistratura e le forze dell’ordine possano, al più presto, fare luce sul caso e consegnare alla giustizia i responsabili. Bisogna bloccare sul nascere qualsiasi deriva violenta. Per questo è necessario tenere alta l’attenzione. Al senatore Papania va il mio sostegno e la mia solidarietà”. Lo dichiara il senatore del Pd Giuseppe Lumia, commentando l’esplosione di una bomba carta ad Alcamo di fronte alla sede del senatore del Pd Nino Papania.

"Esprimo la mia solidarieta' al senatore Antonino Papania per l'atto intimidatorio di cui e' stata oggetto la sua segreteria politica ad Alcamo. Mi auguro che le forze dell'ordine riescano a fare chiarezza su questo inquietante episodio e a individuare i responsabili".

Lo ha detto l'assessore regionale per l'Istruzione e la Formazione professionale, Mario Centorrino, sull'atto vandalico avvenuto nella sede dell'ufficio politico del senatore del Pd, Antonino Papania.
23/02/2012

CALAMARI E GAMBERI SALE E PEPE

INGREDIENTI

  • - calamari qb - gamberi qb - 1 cucchiaio e ½ di pepe in grani - 50 gr di farina - sale - olio di semi

PREPARAZIONE

Tagliare il corpo dei calamari a metà longitudinalmente, poi ulteriormente in 4 parti e incidere la parte interna con un coltello affilato. Pestare finemente 1 cucchiaio e 12 di pepe in grani nel mortaio e mescolarlo a 1 cucchiaio e 12 di sale e alla farina. Scaldare l’olio in una padella capiente. Passare i calamari nella farina aromatizzata e friggerli un po’ per volta per 2-3 minuti, finché saranno dorati e croccanti. Scolateli e lasciateli sgocciolare su carta da cucina. Servirli caldi con insalata mista e spicchi di limone.

Tempo di realizzazione:30 minuti

23/02/2012 

DA DOMANI SARA’ RIATTIVATO IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA

Mazara-Affidato temporaneamente alla ditta Belice Pasti
Come annunciato nei giorni scorsi dal Sindaco di Mazara del Vallo on. Nicola Cristaldi, da domani (giovedì 23 febbraio) alla ripresa delle lezioni dopo la chiusura di tre giorni degli Istituti scolastici per le operazioni di disinfestazione e pulizia straordinaria, sarà riattivato il servizio di refezione scolastica, che era stato sospeso per problemi burocratici.

Il dirigente del settore Finanziario dr. Antonino Ingargiola, che all’inizio del mese è stato incaricato ad interim dal Sindaco di dirigere anche il settore della Pubblica Istruzione ha curato l’iter amministrativo per l’affidamento d’urgenza e temporaneo del  servizio di refezione scolastica. 

A seguito della procedura di comparazione delle offerte pervenute dalle ditte specializzate invitate alla trattativa privata con procedura d’urgenza, il servizio è stato affidato alla ditta Belice Pasti di Castelvetrano, che ha offerto il ribasso dell’1% sull’importo a base d’asta, aggiudicandosi il servizio di refezione scolastica con un importo complessivo di € 42.500,70 oltre Iva.

“Il servizio – dichiara il dirigente del settore Pubblica Istruzione Antonino Ingargiola – avrà la durata di un mese e comunque fino al subentro della ditta che si aggiudicherà la procedura di evidenza pubblica che si svolgerà il prossimo 12 marzo”.

Sono già state allertate dell’avvio del servizio, le scuole di pertinenza comunale  interessate alla refezione scolastica: materne ed elementari, ma anche il plesso di Mazara Due dell’Istituto comprensivo Pirandello.

COSTI: Il costo di ogni pasto (circa 3 euro) è sostenuto dal Comune totalmente per gli alunni che appartengono a nuclei familiari con reddito Isee inferiore a 6.000 Euro. Le famiglie, il cui reddito Isee è compreso tra 6.000 e 12.000 Euro sosterranno un costo di € 28,47 per un blocchetto di 20 pasti; per fasce Isee comprese tra 12.000 e 18.000 Euro il costo di un blocchetto sarà di € 42,70, mentre per fasce Isee superiori a 18.000 Euro il costo di un blocchetto a carico delle famiglie sarà di € 56,94.
[fonte Comune]
22/02/2012

Furti in via pier santi mattarella.wmv

Furto con scasso a Mazara del Vallo 4 esercizi siti in via Pier Santi Mattarella hanno subito danni e furti nella stessa sera di Lunedì 20 febbraio.
21/02/2012

Mazara del Vallo arresti in flagranza di reato

Mazara-Nella notte di sabato i carabinieri del NORM della Compagnia di Mazara del Vallo hanno tratto in arresto in flagranza di reato i mazaresi:QUINCI Antonino , nullafacente con precedenti polizia, nella fattispecie ritenuto responsabile di “furto aggravato”;INGOGLIA Gianfranco , nullafacente, pregiudicato contro il patrimonio e in materia di sostanze stupefacenti, nella fattispecie ritenuto responsabile di “favoreggiamento personale” a QUINCI Antonino, per avegli offerto rifugio allo scopo di sfuggire alle Forze di Polizia.L’operazione è scattata a seguito di una segnalazione pervenuta al 112, per la quale i militari sono intervenuti presso una profumeria della via Castelvetrano, constatando che ignoti malfattori avevano effratto el vetrine e si erano impossessati del registratore di cassa.Dalle prime indagini i Carabinieri hanno intuito che gli autori del furto con scasso si erano allontanati poco istanti prima e potevano nascondersi presso l’abitazione dell’arresto domiciliare Gianfranco INGOGLIA.Effettivamente, nel corso di una perquisizione domiciliare gli inquirenti sorprendevano il QUINCI a nascondersi all’interno del garage di INGOGLIA, chiuso dall’esterno. Indosso al giovane venivano rinvenuti i 150 euro circa custoditi nel registratore di cassa rubato e dei pezzi del registratore stesso, che era stato frantumato per recuperarne il contenuto. QUINCI aveva tra l’altro le mani ancora sporche di sangue, essendosi ferito per sfondare la vetrina del negozio.Dopo essere stati dichiarati in arresto e provvisoriamente trattenuti presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri, i due imputati sono stati presentati a direttissima innanzi al Tribunale Monocratico di Marsala, che ha convalidato l’arresto di entrambi e rinviato l’udienza finale al 9 marzo p.v. Frattanto, su disposizione di quella A.G., INGOGLIA è stato ri-sottoposto agli arresti domiciliari e QUINCI sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma. Successivamente, poiché dal sopralluogo tecnico effettuato sul luogo del delitto erano emersi degli elementi che portavano ritenere che QUINCI Antonino non aveva agito da solo, gli inquirenti  hanno proseguito le indagini e scoperto che, effettivamente, un’altra persona aveva concorso nel furto con scasso. Si tratta di un minore mazarese di 15 anni, studente ed incensurato, che i Carabinieri hanno deferito a p.l. alla Procura della Repubblica dei Minori di Palermo, in quanto ritenuto responsabile di concorso in furto aggravato.

20/02/2012 

400 scout hanno partecipato alla Giornata del pensiero

Castelvetrano-Con la messa celebrata da don Gioacchino Arena nella parrocchia San Francesco di Paola a Castelvetrano si è conclusa la Giornata del pensiero organizzata dalla zona Lilybeo dell’Agesci. La Giornata si è svolta all’interno del Parco delle Rimembranze di Castelvetrano, che per un giorno è stato “popolato” da 400 scout provenienti da tutti i paesi della Diocesi di Mazara. I gruppi di Marsala, Mazara del Vallo e Campobello di Mazara hanno riempito le carrozze del treno di linea che li ha portati a Castelvetrano. L’iniziativa si è svolta nel centenario del Guidismo, movimento femminile nato il 1910, tre anni dopo il corrispondente maschile fondato da Robert Baden Powell. Il movimento fu coordinato dalla sorella Agnes, su richiesta di Baden Powell stesso. Qualche anno dopo, la guida passò a Lady Olave, sua moglie, proclamata Capo Guida del Mondo. I lupetti e le coccinelle (8-11 anni) hanno svolto le attività dentro la parrocchia, gli esploratori e le guide (12-16), i rover e le scolte (17-21) dentro lo stesso Parco. Con i cartoni è stato costruito un simbolico muro con le parole che, secondo gli scout, rappresentano i limiti della condizione della donna nei diversi continenti, traendo spunto avviata dallo studio della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, insieme a ricerche personali dei vari gruppi. A guidare la zona (che corrisponde alla Diocesi di Mazara del Vallo) sono Enza Gancitano e Gianfranco Casale.
20/02/2012

Castelvetrano Parte il concorso Click si scatta

Castelvetrano-Il Sindaco della città di Castelvetrano, Dr. Giovanni Pompeo, rende noto che sul portale istituzionale dell’Ente, all’indirizzo www.comune.castelvetrano.tp.it, è disponibile il bando per partecipare al concorso bandito dall'Associazione Italiana di Architettura e Critica_pres S/Tfactory, in collaborazione con il  Comune ed in partnership con il Parco Archeologico di Selinunte e Cave di Cusa Vincenzo Tusa, denominato Concorso di fotografia CLICK SI SCATTA_Raccontaci la tua Selinunte. Il concorso ha lo scopo di promuovere l'attenzione sul territorio del Comune di Castelvetrano e Selinunte e sulle sue eccellenze naturalistiche, culturali ed archeologiche.La partecipazione è gratuita ed è  divisa in tre sezioni: Scuole elementari e medie inferiori: studenti delle scuole elementari e delle medie inferiori (fino alla terza media relativamente all’anno scolastico in corso). Scuole medie superiori: studenti delle scuole medie superiori (fino all'esame di maturità relativamente all’anno scolastico in corso). Open: aperta a tutti , senza limiti di età. Per partecipare occorrerà presentare una foto del territorio di Castelvetrano e Selinunte, fatta col cellulare o con qualsiasi macchina fotografica che raffiguri  un edificio, un paesaggio, uno scorcio, un monumento. Sono esclusi dalla gara i ritratti e le foto a persone. Ogni partecipante potrà postare solo una foto e partecipare solo ad una sezione. La foto andrà postata sul sito www.aiacbox.com. e dovrà riportare nel titolo: Nome della sezione a cui si partecipa, Nome Autore, Cognome Autore, Nome Foto e Luogo dello scatto, entro e non oltre le ore 12:00 del 21/03/2012. Qualsiasi comunicazione successiva verrà pubblicata sul sito www.presstletter.com. La premiazione del concorso avverrà alle ore 17 di giorno 01/04/2012 al Teatro Selinus di Castelvetrano. Il vincitore assoluto di ciascuna delle tre sezioni,selezionato dalla giuria di secondo grado,  avrà in premio una macchina fotografica messa in palio dal Comune.

[fonte Tele8]
20/02/2012
 

Mazara del Vallo“I PUFFI 2012”

Mazara-Sfilata in maschera per le vie cittadine
L’Associazione Mondo Nuovo, con il patrocinio della Città di Mazara del Vallo, organizza per domenica 19 Febbraio una sfilata in maschera per le vie cittadine in occasione del Carnevale 2012.
Un carro allegorico in cartapesta e circa 300 manifestanti percorreranno le vie di Mazara del Vallo proponendo il tema dei “Puffi”, gli storici personaggi ideati da Peyo e riproposti in serie animata da Hanna e Barbera.
La sfilata a tema inizierà con il raduno dei partecipanti alle 16,00 in piazza Madonna del Paradiso e si snoderà in un lungo corteo cittadino secondo il seguente percorso: Via Madonna del Paradiso, corso Vittorio Veneto, corso Umberto I°, piazza Mokarta, via San Giuseppe, piazza della Repubblica, via Santissimo Salvatore, lungomare Giuseppe Mazzini, piazzale Giova Battista Quinci, molo Comandante Caito, via Gian Giacomo Adria, corso Vittorio Veneto, corso Umberto I°, piazza Mokarta, via San Giuseppe ed infine, ultima tappa, piazza della Repubblica. 

[fonte Comune]
17/02/2012

Trapani, la provincia low cost Alla Bit regala buoni sconto

Trapani, provincia low cost turismoTrapani-Due gli appuntamenti che vedranno la città siciliana protagonista: sabato 18,  per la presentazione dei grandi eventi e domenica 19, quando verrà presentata l'offerta turistico-culturale

Trapani, provincia low cost turismo
Milano, 16 febbraio 2012 -  La Provincia di Trapani torna a Milano. Anche per il 2012 l’amministrazione guidata da Mimmo Turano non manca all’appuntamento con la Bit: “Da anni, ormai, la Bit rappresenta l’occasione giusta per promuovere un territorio in forte crescita turistica, capace di offrire momenti di incontro, eventi e attrazioni nel corso dell’intero anno.  Sono proprio i numeri a darci conferma che i luoghi del Trapanese sono sempre più apprezzati e dunque scelti dai turisti, italiani e non”.
E proprio sulla scia del cosiddetto “effetto Ryanair”, la compagnia che con i suoi voli a basso costo ha portato nel territorio una significativa crescita del turismo, in particolare straniero, oggi è “la stessa provincia di Trapani a potere essere considerata a tutti gli effetti low cost – aggiunge Mimmo Turano –. Con l’obiettivo di destagionalizzare le presenze dei visitatori nel territorio, infatti, l’amministrazione ha pensato ad una campagna di comunicazione ad hoc”. Cettina Spataro, assessore al Turismo della Provincia di Trapani aggiunge che “secondo un’indagine del sito Trivago, sul migliore rapporto qualità-prezzo nelle strutture alberghiere, la provincia di Trapani è al 4° posto della classifica nazionale e prima tra le città siciliane".
Con un claim che recita “Trapani, provincia low cost”, nei giorni della Borsa Internazionale del Turismo sarà protagonista un’importante iniziativa: a chi si troverà in fiera o raggiungerà il punto informativo mobile in piazza Duomo, verrà consegnato un coupon che da aprile a novembre (luglio e agosto esclusi) garantirà uno sconto del 20% sul prezzo del soggiorno nelle strutture ricettive convenzionate. Inoltre, uno spot che racconta il territorio della Provincia e le sue bellezze sarà trasmesso dalle emittenti televisive lombarde.
La Provincia di Trapani sarà presente alla Bit con un suo spazio all’interno dello stand dell’Urps, l’Unione regionale delle province siciliane. Due gli appuntamenti che la vedranno protagonista: sabato 18 alle 12, in occasione della presentazione dei grandi eventi organizzati dall’amministrazione e a cui seguirà una degustazione di cous cous, offerta dal comune di San Vito Lo Capo nell’ambito dell’organizzazione del Cous Cous Fest; e poi domenica 19, sempre alle 12, quando presenteranno la loro offerta turistico-culturale i sei comuni della Provincia che hanno deciso di partecipare alla fiera. Anche in questo caso, l’incontro sarà seguito da una degustazione di prodotti tipici del Trapane 

[fonte  ilgiorno.it]
 16/02/2012

Cambio di Comandante alla capitaneria di porto

MAZARA DEL VALLO
16/02/2012 

 

PREVENZIONE DELLE DEVIANZE ATTRAVERSO LA PROMOZIONE DELLO SPORT

Mazara-Dal prossimo impegno casalingo del Mazara calcio, previsto per domenica 19 Febbraio, saranno distribuiti agli studenti, attraverso gli istituti scolastici, agli anziani, attraverso le associazioni preposte e ai soggetti appartenenti alle fasce sociali più deboli, i tagliandi per poter assistere alla gara di calcio Mazara - Campofranco. L’iniziativa ha come obiettivo quello di fare dello sport un mezzo preposto alla socializzazione e alla cultura di valori fondamentali per la crescita civile.
Per domenica 19 febbraio sono mille i biglietti messi a disposizione dall’Amministrazione Comunale. L’iniziativa si protrarrà anche per le prossime tre gare interne del Mazara calcio.
I soggetti che hanno superato i 65 anni di età e vogliono assistere alla partita, possono recarsi presso la sede dell’associazione Filippo Napoli, dalle 15,00 alle 18,00 in via Roma 121, per il ritiro del biglietto di ingresso.

[fonte Comune]
16/02/2012

Marsala "Jessica tagliò le ruote all'auto di Piera Maggio"

Mazara-"Quel giorno ero al lavoro in lavanderia. Sono arrivata verso 7.15 e sono uscita alle 15.30. Mentre ero lì, mi sono venute a trovare le mie due figlie, Jessica e Alice, era poco prima dell'ora di pranzo, che va dalle 11.30 alle 12 o dalle 12 alle 12.30. Jessica, quella mattina doveva iscriversi a scuola, al primo anno del Commerciale, e poi doveva comprarsi degli abiti, che mi ha fatto vedere. Doveva fare anche il prelievo per le analisi del sangue dal laboratorio della dottoressa Di Liberti. Durante la giornata di lavoro non mi sono allontanata dalla lavanderia". Anna Corona nel processo, davanti il Tribunale di Marsala, ha testimoniato per il sequestro della piccola Denise Pipitone, scomparsa da Mazara del Vallo (TP) l'1 settembre 2004, quando aveva poco meno di quattro anni.Imputati sono Jessica Pulizzi, sorella (per parte di padre) della bambina rapita, che è accusata di concorso in sequestro di minorenne, e il suo ex fidanzato Gaspare Ghaleb, 27 anni, accusato di false dichiarazioni al pubblico ministero. Corona, madre di Jessica Pulizzi, è indagata, sempre per concorso nel sequestro della piccola Denise, in un secondo filone d'inchiesta. E con lei, anche Antonino Cinà, la moglie Giovanna D'Assaro e il padre di questa, il pluriomicida Giuseppe D'Assaro."Ho saputo della scomparsa di Denise - ha proseguito la Corona - quando sono tornata a casa, da poliziotti che erano venuti perché volevano parlarmi. Ero con Jessica e Alice davanti l'ingresso di casa mia. Un carabiniere mi disse che l'ultima persona che era stata vista passare da via Domenico La Bruna era Pietro Pulizzi".In via Domenico La Bruna c'è l'abitazione da cui è scomparsa Denise Pipitone. Il pm Giacomo Brandini ha, poi, letto brani dell'intercettazione ambientale effettuata l'11 settembre 2004 all'interno del Commissariato di polizia Mazara del Vallo nella quale si sentono Anna Corona e la figlia Jessica parlare delle versioni da fornire agli inquirenti sulla giornata dell'1 settembre. "Ho chiesto a mia figlia - ha detto Corona - per avere un'idea chiara di quella giornata, che per me era una giornata normale e che invece mi ha sconvolto la vita. Cercavo di fare mente locale". Nell'intercettazione, si sente anche Jessica che dice: "... io a casa c'ha purtai.." e Corona risponde: "Vabbuò..". Il sospetto è che parlassero di Denise. Oggi la madre di Jessica ha affermato di non avere sentito quella frase pronunciata dalla figlia."Jessica mi confermò di avere tagliato le ruote dell'auto di Piera Maggio e per questo allora ho rimproverato duramente mia figlia. Il motivo del gesto? Jessica mi disse che aveva chiesto al padre di comprarle dei vestiti, ma lui aveva risposto che non aveva soldi. Poi, però, mia figlia, in un negozio di abbigliamento aveva scoperto che i soldi che lui diceva di non avere li aveva invece spesi per la signora Maggio". La Corona ha detto che non conosceva bene Denise, ma che se l'avesse vista in un gruppo di bambini per strada l'avrebbe riconosciuta.L'avvocato di parte civile, Giacomo Frazzitta, legale di Piera Maggio, madre della bambina scomparsa, ha poi incalzato la Corona chiedendole di spiegare come mai, il 2 settembre 2004, una delle sue utenze telefoniche mobili fu agganciate a "celle" di Cinisi, Partinico, Alcamo e Mazara del Vallo. La Corona ha ribadito che tutti i suoi telefonini (tre) erano in suo possesso e che lei quel giorno non si è spostata da Mazara del Vallo.

[fonte Tele8]
15/02/2012

Salemi, relazione antimafia ispettori: Vittorio Sgarbi “Denuncerò il prefetto”

Salemi-“Su Salemi c’è stata una minaccia della democrazia che mi porta a denunciare il prefetto. La prefettura e i suoi ispettori hanno individuato un reato che non c’èQuesta sera.Vittorio Sgarbi formalizzerà nel corso di una seduta consiliare straordinaria le dimissioni dalla carica di sindaco di Salemi (Tp). Il presidente del Consiglio comunale, Giusy Asaro, ha convocato la seduta per le 19, con all’ordine del giorno le comunicazioni del sindaco. Sgarbi ripercorrerà gli anni alla guida della città e informerà i consiglieri sui contenuti del colloquio di Roma con il ministro dell’Interno.
Gli ispettori, con finalità a me non chiare ma di evidente efficacia politica, hanno rappresentato un’immagine totalmente distorta e infedele delle realtà politica ed amministrativa di Salemi. È questo uno dei passaggi di un esposto che Vittorio Sgarbi, sindaco dimissionario di Salemi (Tp), ha trasmesso al ministro dell’Interno. “A margine di un’inchiesta per riciclaggio, fatta dagli stessi organi cui è stato attribuito il sindacato ispettivo – spiega Sgarbi – hanno arbitrariamente e mendacemente ipotizzato una regia occulta e un vero e proprio condizionamento mafioso di tutta l’attività amministrativa del comune di Salemi”.
“Ora, si dà il caso che non sia affatto occulto che Pino Giammarinaro, nella funzione dichiarata (con nomina della segreteria provinciale di Trapani del 9 giugno 2007) di commissario comunale della Democrazia Cristiana, sia stato l’animatore e il sostenitore della mia candidatura a sindaco, come risulta su tutti gli organi d’informazione dell’epoca e in un mio libro, e dalle stesse premesse nelle indagini della Questura di Trapani e della stazione dei Carabinieri di Salemi. Avendo vinto le elezioni ed essendo il gruppo politico di Giammarinaro maggioranza in Consiglio comunale con l’elezione di 12 consiglieri – osserva il critico e Sindaco di Salemi – è inaccettabile e in perfetta malafede interpretare e presentare come regia occulta la normale attività politica e la dialettica trasparente tra sindaco, assessori e consiglieri comunali di maggioranza. In democrazia le decisioni si prendono anche e inevitabilmente consultando la maggioranza, la quale ha nell’ex parlamentare Pino Giammarinaro non un  regista occulto, ma un referente politico esplicito”.
“Ed è ancora più intollerabile – aggiunge – che ad esercitare l’acquisizione e il controllo degli atti del Comune siano stati incaricati rappresentanti gli stessi uffici della Questura e dei Carabinieri che hanno condotto le indagini in modo tendenzioso, approssimativo e non fededegno. Indagini ispirate da pregiudizi e non dalla verifica dei fatti, al punto da considerare i consiglieri comunali di maggioranza, regolarmente eletti, complici e, per perversa conseguenza, associati di mafia, pur non essendo Giammarinaro indagato per mafia”.

[fonte canicattiweb.com]
15/02/2012

RISPETTATO IL PATTO DI STABILITA' 2011

Mazara-Centrato per il secondo anno consecutivo l’importante obiettivo
 “Per il secondo anno consecutivo abbiamo rispettato il Patto di Stabilità. E’ un risultato che testimonia la coerenza e la bontà della nostra azione amministrativa. Un risultato ancora più straordinario soprattutto in questo grave momento di congiuntura internazionale che si ripercuote anche sulla nostra comunità. Avere i conti in ordine ci consente, da un lato, di evitare le penalità previste dalla normativa per i comuni che non rispettano il Patto di Stabilità, dall'altro di imprimere un’ulteriore accelerazione alla realizzazione del programma elettorale”.
Lo dichiara il Sindaco di Mazara del Vallo on.le Nicola Cristaldi, nell’annunciare che anche per l’anno 2011 la Città di Mazara del Vallo ha rispettato il Patto di Stabilità, come certificato dal Dirigente del Settore Finanziario.
“Siamo uno dei pochi comuni ad avere rispettato il Patto di Stabilità. Questo risultato – dichiara l’Assessore comunale al Bilancio Giuseppe Siragusa – è il frutto di un’attenta ed oculata gestione finanziaria del nostro Ente. Essere riusciti a raggiungere l’obiettivo per il secondo anno consecutivo è motivo di orgoglio e non è stato affatto facile, soprattutto per i continui tagli di risorse con i quali ci siamo dovuti confrontare. Chi ha tentato di attaccare la nostra Amministrazione, accusandola di sprechi, viene smentito dai fatti. La verità è che stiamo amministrando bene, stiamo salvaguardando i conti pubblici e non stiamo alzando la pressione fiscale sui nostri concittadini”.

[fonte Comune]
15/02/2012

Mazara:Maltese lascia il comando della capitaneria di porto

Mazara-Cambio di guardia giovedì in Capitaneria di Porto a Mazara del Vallo.Il capitano di fregata, Davide Accetta, comandante in seconda, prenderà il posto dell’attuale comandante, Michele Maltese.Davide Accetta, 44 anni, catanese, è alla guida della Capitaneria di Porto di Mazara del Vallo dal gennaio 2010.Accetta è stato comandante a Pantelleria, poi a Roma al reparto ambientale marino, successivamente a Catania e Palermo.Il comandante Maltese andrà a ricoprire il ruolo di comandante in seconda a Crotone

[fonte Tele8]
14/02/2012

Inaugurata la sede dei borghi marinari a Mazara del Vallo

MAZARA DEL VALLO - Inaugurata la sede dei borghi marinari a Mazara del Vallo.
13/02/2012

DISINFEZIONE E PULIZIA STRAORDINARIA UFFICI COMUNALI E SCUOLE

Mazara-Con ordinanza n. 26 del 6 febbraio 2012 il Sindaco di Mazara del Vallo, on.le Nicola Cristaldi, ha disposto la disinfezione dei locali comunali per la giornata di Sabato 18 febbraio e la pulizia straordinaria per la giornata di lunedì 20 febbraio. Con la stessa ordinanza è stata disposta la disinfezione nelle scuole di ogni ordine e grado per la giornata di lunedì 20 febbraio, l’areazione de locali per martedì 21 febbraio e la pulizia straordinaria per mercoledì 22 febbraio.
Pertanto gli uffici Comunali resteranno chiusi al pubblico per le sole giornate di sabato 18 e lunedì 20 febbraio, mentre le scuole di ogni ordine e grado resteranno chiuse da lunedì 20 a mercoledì 22 febbraio, per riaprire i battenti giovedì 23 febbraio.

[fonte Comune]
14/02/2012

Processo sequestro Denise, domani in aula la madre della sorellastra

Mazara-Con la testimonianza di Anna Corona, riprenderà domani, davanti il Tribunale di Marsala, il processo per il sequestro della piccola Denise Pipitone, scomparsa da Mazara del Vallo  l'1 settembre 2004, quando aveva poco meno di quattro anni. Alla sbarra ci sono Jessica Pulizzi, 24 anni, sorellastra della bambina rapita, che è accusata di concorso in sequestro di minorenne, e il suo ex fidanzato Gaspare Ghaleb, 26 anni, che deve difendersi dall'accusa di false dichiarazioni al pubblico ministero. Anna Corona, madre di Jessica, nonchè ex moglie di Piero Pulizzi, padre naturale della bambina scomparsa, è attualmente indagata, sempre per concorso nel sequestro della piccola Denise, in un secondo filone d'inchiesta. E con lei, anche Antonino Cinà, la moglie Giovanna D'Assaro e il padre di questa, il pluriomicida Giuseppe D'Assaro. L'udienza di domani è la quindicesima del processo.
13/02/2012

PESCA:CARO-GASOLIO; MAZARA, ENTRO 15/2 BLOCCO ATTIVITA'

Mazara-La marineria di Mazara del Vallo, che si e' riunita per discutere dello stato di crisi del comparto, ha deciso di far rientrare entro il 15 febbraio tutti i pescherecci con il conseguente blocco dell'attivita'.

L'assemblea degli armatori ha deliberato questa decisione per la ''mancanza di risposte da parte del governo regionale sulle richieste della categoria, che vertono principalmente sul caro-gasolio e su una rivisitazione delle direttive comunitarie, con limitazioni e restrizioni non previste per le flotte pescherecce extracomunitarie che operano nel Mediterraneo e che riversano nel mercato italiano il pescato precluso all'attivita' di pesca della flotta nazionale''.

La decisone assembleare sara' notificata alle marinerie siciliane e portata sui tavoli di Federpesca ''per dar vita - concludono gli armatori - a una forma di protesta eclatante a carattere nazionale''.

[fonte ANSA]
13/02/2012





RECRUDESCENZA DI ATTI VANDALICI

Mazara-Danneggiate due opere artistiche collocate nello spartitraffico di via Marsala 
 Ignoti vandali sono tornati in azione nottetempo danneggiando due opere artistiche collocate dall’Amministrazione Cristaldi nel nuovo spartitraffico di via Marsala a Mazara del Vallo. “Evidentemente – dichiara il Sindaco Cristaldi – qualche piccolo delinquente è dispiaciuto del fatto che la via Marsala, uno degli ingressi principali della nostra Città, fino a pochi mesi fa al buio e piena di avvallamenti, oggi è pienamente illuminata, dotata di spartitraffico, sicura  e finalmente degna di un paese civile con fiori e decori. Abbiamo sporto denuncia alle forze dell’ordine. I recenti gravi episodi di criminalità sui quali indagano le forze dell’ordine – prosegue Cristaldi – uniti agli episodi di vandalismo e danneggiamenti che hanno interessato nelle ultime ore opere artistiche, associazioni di volontariato come l’Anteas ed anche la sede della Canera del Lavoro di Mazara, preoccupano non poco e ci inducono a richiedere con maggiore forza interventi decisi da parte delle forze dell’ordine e della magistratura che già compiono sforzi  notevoli. Attendiamo con ansia – conclude Cristaldi - l’installazione delle telecamere del sistema di videosorveglianza territoriale grazie al finanziamento di 350 mila Euro che abbiamo ottenuto dal Pon sicurezza. Ciò ci consentirà di inchiodare alle loro responsabilità gli autori dei vili gesti”.

[fonte Comune]
11/02/2012

Mazara del Vallo:due aggressioni a distanza di 24 ore

Mazara-Stava per acquistare un panino da un ambulante il 28enne aggredito giovedì sera, intorno alle 19, in piazzale Quinci, a Mazara del Vallo.Il giovane è stata affiancato da una Fiat Punto bianca, con a bordo tre uomini. Uno dei tre è sceso dall’auto ed ha iniziato a inseguire la vittima. Raggiunto il ragazzo, l’uomo lo ha colpito ripetutamente con un oggetto contundente. L’uomo alla guida dell’auto avrebbe nel frattempo tentato di investire il giovane. L’intervento di alcuni passanti ha però messo in fuga i tre aggressori.Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di polizia di Mazara del Vallo
e un’ambulanza che ha trasportato il 28enne in ospedale. Guarirà – hanno dichiarato i medici – in una decina di giorni.Altra aggressione ieri sera nei pressi del piazzale G.B. Quinci.Tre individui hanno preso a calci e pugni un uomo. I motivi restano oscuri.. L’uomo è stato curato presso il pronto soccorso dell’Abele Ajello.Questa storia delle aggressioni che si sono succedute con ritmo intenso, tra giovedì sera e ieri sera, pone sempre il problema della sicurezza sulle strade e sulle piazze di una città che mostra, in questi frangenti, il suo lato peggiore.Le forze dell’ordine continuano a setacciare il centro storico e i vicoli della città ma sfuggono questi episodi di violenza che hanno una ben diversa caratura dagli scippi e dai furti.
11/02/2012

Mazara del Vallo Rapina in villa

Mazara-Notte di terrore per due commercianti mazaresi,durante la notte sono stati tenuti sotto sequestro nella loro villetta nella zona balneare di tonnarella da malviventi che a scopo di rapina li hanno picchiati e ridotti in fin di vita. I malviventi dopo l'efferrato gesto di violenza, hanno preso l'autovettura dei due commercianti, rispettivamente madre e figlio e si sono dileguati abbandonando l'auto poco lontano dalla villa.Questa mattina la figlia non vedendo arrivare sul posto di lavoro il fratello e la madre si è recata presso l'abitazione e si è trovata davanti l'aggiaccinte scena, i congiunti erano a terra immersi in un lago di sangue e in condizioni gravissime. avvertite le forze dell'ordine e il 118 i due sono stati ricoverati presso il presidio ospedaliero di Mazara in condizioni gravissime ed in prognosi riservata, la scentifica sta ispezionando l'auto abbandonata dei malviventi alla ricerca di traccie che possano fornire degli indizi validi per la cattura dei delinquenti.
10/02/2012 

Mazara del Vallo: fuggiti i 41 tunisini sbarcati stanotte

Mazara-Si sono dileguati nei vicoli di Mazara del Vallo i 41 tunisini intercettati in mare questa notte dagli uomini della Guardia di finanza. Condotti dai militari a Sant'Agostino, una struttura adibita al primo soccorso, gli extracomunitari stavano per essere trasferiti a Trapani quando sono riusciti ad eludere i controlli e darsi alla fuga. Sono in corso le ricerche in tutta la zona.
10/02/2012 

Convocato il Consiglio Comunale di Mazara del Vallo

Mazara-Su determinazione del Presidente del Consiglio Comunale, Pietro Marino, è convocato in seduta ordinaria per lunedì 13 febbraio 2012 alle ore 16.00. La riunione che sarà tenuta presso l’Aula Consiliare “31 Marzo 1946”, via Carmine n°3.

L’ordine del giorno da trattare è il seguente:

1. Lettura ed approvazione dei verbali delle sedute precedenti.
2. Comunicazioni, svolgimento delle interrogazioni e interpellanze.
3. Concessione del servizio di rimozione mediante carro attrezzi, trasporto, custodia e restituzione dei veicoli nel territorio comunale e approvazione schema di convenzione
4. Riconoscimento legittimità del debito fuori bilancio per liquidazione fattura alla Ditta Ri.Ca.Ra. quale residuo per il servizio di cattura, ricovero e mantenimento cani randagi espletato per l’anno 2010.
5. Revoca della deliberazione consiliare n.92 del 28/08/2000, avente ad oggetto: ..Adesione al Consorzio per l’Area di Sviluppo Industriale di Trapani…
6. Compenso al professionista Avvocato Giovanni Giaramidaro, causa Marrone Filippo c/Comune di Mazara del vallo. Riconoscimento debito fuori bilancio.
7. MOZIONE: ..Predisposizione Piano dei Servizi Socio Assistenziali…
8. MOZIONE: ..Piano gazebo…
9. MOZIONE: ..Problematiche relative alle caditoie…
10. MOZIONE: ..Problematiche connesse all..adozione di iniziative del turismo…
11. MOZIONE: ..Problematiche attività commerciali extracomunitari…
12. MOZIONE: ..Problematiche relative all..area di Capo Feto… 2
13. MOZIONE: ..Sportello unico imprese attività commerciali…
14. MOZIONE: ..Problematica riguardante la crisi nel settore edile…
15. ORDINE DEL GIORNO: ..Istituzione di parcheggi rosa da destinare alle donne in stato di gravidanza…
16. ORDINE DEL GIORNO: ..Integrazione ore contrattisti Vigili Urbani…
17. ORDINE DEL GIORNO: ..Diritto al voto dei cittadini extra-comunitari alle elezioni amministrative…
18. ORDINE DEL GIORNO: ..Collegamento Mazara/Pantelleria…

[fonte marsala.it]
09/02/2012

EROGAZIONE IDRICA MAZARA 2

Mazara-COMPLETATE LE OPERAZIONI PER LA RIPARAZIONE DEL GUASTO
Sono state completate le operazioni di riparazione del guasto alla condotta idrica di Mazara 2. Dopo aver accertato che il guasto era causato dalla rottura di un tubo, si è provveduto alla sostituzione dello stesso. Entro oggi per gli abitanti del popoloso quartiere periferico di Mazara del Vallo sarà possibile procedere all’approvvigionamento idrico.
 [fonte Comune]
09/02/2012

SIGLATA LA CONVENZIONE TRA L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE E L’ASSOCIAZIONE DISOCCUPATI ONLUS

mercoledì 8 febbraio 2012
Cronaca & Notizie

Mazara - “Intendo esprimere un pubblico plauso ai componenti l’associazione disoccupati mazaresi onlus per la dignità e la civiltà con cui  hanno chiesto l’attenzione dell’amministrazione e dell’opinione pubblica sul grande problema della crisi edilizia. La nostra Amministrazione fa quel che può e quel che è consentito dalla

Mazara Chiedono lo scontrino, finanzieri presi a morsi

Mazara-Schiaffi e morsi a due militari della Guardia di finanza della Compagnia di Marsala che, in un negozio di abbigliamento di Mazara del Vallo (Tp) gestito da un commerciante cinese, stavano verbalizzando la mancata emissione di uno scontrino fiscale. Ad aggredire i due finanzieri è stata una ragazza appartenente al nucleo familiare del commerciante multato. La giovane si è improvvisamente scagliata contro i due militari, impossessandosi anche del verbale. Per placare la sua ira sono stati necessari alcuni minuti. Nel frattempo, sul posto è arrivata anche un'altra pattuglia della Guardia di finanza e il consulente fiscale del negoziante. La cinese è stata denunciata alla Procura di Marsala per violenza a pubblico ufficiale, reato per il quale rischia una condanna da sei mesi a cinque anni di reclusione. La multa per la mancata emissione dello scontrino fiscale è stata ugualmente elevata. I due militari delle Fiamme Gialle erano entrati in azione dopo avere visto uscire dal negozio una cliente che aveva acquistato un capo di abbigliamento, ma che alla richiesta avanzata dai finanzieri di visionare lo scontrino aveva risposto di non averlo ricevuto.

[fonte La Sicilia]
08/02/2012

BONIFICA E RIMOZIONE RIFIUTI SPECIALI IN DIVERSE AREE DELLA CITTA’

Mazara-Consegnati i lavori alla ditta Mestra s.r.l. di Mazara del Vallo
“L’ambiente è una risorsa straordinaria che deve essere tutelata. Non è più tollerabile il comportamento di alcuni incivili che, nonostante i numerosi appelli, continuano imperterriti ad abbandonare rifiuti di ogni genere. Un ambiente pulito e salubre è sinonimo di civiltà, ed una Città che ha l’ambizione di essere una Capitale del Mediterraneo deve avere il decoro e la pulizia adeguata”.
Lo ha dichiarato il Sindaco della Città, on.le Nicola Cristaldi, annunciando che gli uffici comunali preposti hanno provveduto alla consegna dei lavori per la bonifica e la rimozione di rifiuti speciali in diverse aree della Città.
“I lavori di bonifica e rimozione di rifiuti speciali – dichiara il dott. Nicola Lanza, responsabile dell’ufficio Patrimonio – interesseranno specifiche aree individuate dai nostri tecnici e che maggiormente registrano la presenza di rifiuti ingombranti e speciali. Gli interventi – conclude Lanza – prevedono la bonifica dei luoghi e l’eliminazione di rifiuti speciali e pericolosi, come ad esempio l’eternit”.
Le aree dove saranno effettuati i lavori sono: l’area adiacente la via Lo Zano, l’area di via Del Mare (ex ristorante La Fattoria), l’area limitrofa all’Oasi di Capo Feto, l’area limitrofa a via Val di Mazara, l’area limitrofa alla strada provinciale Mazara – Torretta e l’area di via Abetone. Ad effettuare i lavori la ditta Mestra s.r.l. di Mazara del Vallo.

 [fonte Comune]
07/02/2012

Non perderti una notizia su Mazara. Segui Mazaranews.blogspot.it su Facebook e su Twitter