Cerca nel Blog e Testo

Chi siamo | Farmacie di turno | Numeri utili | IL Meteo | Oroscopo | Mazara News Tv | Mazara | Marsala | Campobello | Petrosino

«La mafia a Campobello si batte anche a scuola»

Il messaggio del sindaco Castiglione alla manifestazione “100 anni di storia” promossa dall’istituto comprensivo “Pirandello – S. Giovanni Bosco” in occasione del 25esimo anniversario della morte di Giovanni Falcone.
(Mercoledì 24 Maggio 2017)
Campobello di Mazara - «La mafia si batte anche a scuola. Questa sera Campobello ha dimostrato ancora una volta di essere in prima linea nella lotta alla criminalità organizzata e questi bambini ce lo hanno ricordato con grande determinazione. La risposta al crimine non può, infatti, limitarsi alla sola repressione da
parte di istituzioni e forze dell’Ordine, ma occorre un vero e proprio cambiamento delle coscienze che deve partire proprio dall’affermazione della cultura della legalità e della convivenza democratica nella vita di tutti i giorni». Con queste parole il sindaco Giuseppe Castiglione è intervenuto, ieri sera, alla manifestazione “100 anni di storia” promossa dall’Istituto comprensivo “L. Pirandello – S. Giovanni Bosco” con il patrocinio dell’Amministrazione comunale in occasione del 25esimo anniversario della Strage di Capaci e tenutasi nel piazzale del plesso don Bosco alla presenza di un pubblico molto numeroso e appassionato. Tratta da un testo di Giovanni Pellegrino e a cura degli insegnanti Gianvito Greco e Marianna Amato, la rappresentazione ha infatti ripercorso, attraverso parole, musica, danza, colori, luci ed effetti speciali, le tappe più significative del nostro passato per “non dimenticare” l’impegno di uomini ed eroi, come Giovanni Falcone, che hanno lasciato un segno indelebile nella nostra storia. 46 alunni delle quarte e quinte classi della scuola primaria in modo davvero originale e particolare hanno dato vita a una vera e propria giostra di ricordi, coinvolgendo il pubblico in una serie di emozioni che si sono susseguite nel corso di tutta la serata. Un lavoro molto impegnativo per i ragazzi che si sono confrontati con testi sicuramente non semplici, dimostrandosi all’altezza di un compito che ha richiesto grande maturità e sensibilità. Lo spettacolo è stato arricchito dalle coreografie di Piero e Donatella. A conclusione della rappresentazione, molto suggestiva è stata anche la “fiaccolata” commemorativa che ha visto in testa al corteo il sindaco Giuseppe Castiglione, il vicesindaco Antonella Moceri, il presidente del Consiglio comunale Simone Tumminello, il dirigente scolastico Giulia Flavio, il maresciallo dei Carabinieri Vincenzo Bonura e il comandante della Polizia municipale Giuliano Panierino.

Presenti alla manifestazione anche gli assessori comunali Vito Firreri e Natale Indelicato.

«Vogliamo tutti – ha aggiunto il sindaco dal Palazzo municipale, dove si è conclusa la fiaccolata – un paese dove prevalga sempre il rispetto delle regole e dove la legalità non si riduca a un semplice slogan, ma rappresenti un impegno concreto. Voi siete la pagina più bella della nostra Campobello – ha detto infine, rivolgendosi ai giovani».

Il Portavoce

Antonella Bonsignore

Nessun commento:

Posta un commento

Non perderti una notizia su Mazara. Segui Mazaranews.blogspot.it su Facebook e su Twitter