Cerca nel Blog e Testo

Chi siamo | Farmacie di turno | Numeri utili | IL Meteo | Oroscopo | Mazara News Tv | Mazara | Marsala | Campobello | Petrosino

Caso «Maria di Trapani», sequestrati al videomaker due computer e un cellulare

(Giovedì 15 Giugno 2017)
Trapani - C’è uno sviluppo a sorpresa nell’ambito della vicenda che vede sotto processo, in Tribunale, il quarantanovenne Alberto Lipari, autore e conduttore del programma «Stranamuri Sicilianu», e la quarantenne marsalese Rosalba Platano, accusati di maltrattamenti a «Maria di Trapani» (Maria Caruso).

In esecuzione di un provvedimento della Procura di Marsala, infatti, i carabinieri si sono recati nell’abitazione del Lipari e gli hanno sequestrato due computer, utilizzati uno per il montaggio e l’altro per la messa in onda dei suoi video, nonché il suo telefono cellulare. Alla base del provvedimento ci sarebbe un fatto legato alla vicenda giudiziaria.

E cioè la pubblicazione, su youtube, da parte del Lipari, di un file audio in cui i familiari di «Maria di Trapani» direbbero: «Non la vogliamo più. Tenetevela». Questa mossa del Lipari ha fatto scattare, però, la querela dei familiari di Maria Caruso. E di conseguenza anche il sequestro delle attrezzature.

[Fonte: gds.it - Antonio Pizzo]

Nessun commento:

Posta un commento

Non perderti una notizia su Mazara. Segui Mazaranews.blogspot.it su Facebook e su Twitter