Ultime Notizie

Trapani, accoltella l'ex della figlia

(Sabato 14 Aprile 2018)
Trapani - Dramma familiare culminato con un accoltellamento all'interno di una abitazione di Villa Rosina, nella periferia della città. In manette un uomo di 64 anni, Melchiorre Nicosia, incensurato ex dipendente dell'Enel, che a termine di una lite, avvenuta ieri intorno alle 23 tra le mura domestiche, ha sferrato sei coltellate ad Alessio Catanzaro, pregiudicato di circa trent'anni, ex fidanzato della figlia di 27 anni.

A chiamare i carabinieri, alle 5 del mattino, è stata la vittima che alle forze dell'ordine ha raccontato di essere stato colpito dal suocero con un coltello da cucina, utilizzato per tagliare l'anguria. Dal racconto di Melchiorre Nicosia emergerebbe che la figlia e l'ex compagno, da tempo separati, avrebbero iniziato a litigare per strada. Poi, la giovane si sarebbe rifugiata nell'abitazione in cui vive con i genitori e con il figlio, in via Vincenzo Fazio.

Qualche attimo dopo, l'ex compagno l'avrebbe raggiunta e, sfondato il portone di ingresso, avrebbe preso a pugni la porta di casa pretendendo di prelevare il figlio. Nicosia sarebbe intervenuto per difendere la figlia facendo sfociare la lite nell'accoltellamento: l'uomo, che ha raccontato ai carabinieri di avere ricevuto una testata dal genero, ha tirato fuori il coltello colpendo Alessio Catanzaro al petto e alle braccia. Ricevuti i fendenti il giovane è fuggito ed è stato trasportato al Sant'Antonio Abate da cui, poche ore dopo è stato dimesso. Nicosia si trova rinchiuso al carcere San Giuliano di Trapani.

[Fonte: Repubblica.it]

Nessun commento:

Posta un commento