Cerca nel Blog e Testo

Chi siamo | Farmacie di turno | Numeri utili | IL Meteo | Oroscopo | Mazara News Tv | Mazara | Marsala | Campobello | Petrosino

Centro Studi “La Voce”. “A Mazara del Vallo succede che Consiglio comunale, Commissioni consiliari e Consiglieri comunali sono snobbati da tutti”

(Giovedì 18 Maggio 2017)
Mazara - È un fatto che il Sindaco Cristaldi non ha mai partecipato ai lavori del Consiglio comunale, fatta eccezione per la seduta di insediamento subito dopo le elezioni.

È stato assente anche quando il Consiglio comunale ha trattato argomenti importanti per la città, come l’ospedale, il dragaggio del porto, la raccolta rifiuti.

È egli così preso dagli affanni dell’alto incarico tanto da dimenticare i suoi doveri e, forse, anche i dettami delle buone pratiche sociali?

Il consiglio comunale ha il compito alto di controllo e supporto alla azione della giunta. Non è lì per caso o per approvare (con maggioranze a geometria variabile) improbabili progetti e costosissimi provvedimenti di ordinaria e straordinaria amministrazione. Non dovrebbe essere lì soltanto per deliberare, giusto per fare un esempio, l’esternalizzazione della gestione tasse e tributi, inverecondo modo di trattare i cittadini-sudditi o per bocciare e, dopo poche ore, approvare il balzello TARI.Dovrebbe essere la sede di dibattiti accesi e civili, di elaborazione di proposte che una amministrazione democratica e, soprattutto, intelligente farebbe proprie. Siamo invece vittime della peggiore auto esaltazione, della peggior forma del “Io so’ io e voi non siete….” tanto cara al Sordi del Marchese del Grillo.

Non ci siamo, Signor Sindaco, cerchi di tornare con i piedi per terra e rispettare i suoi datori di lavoro, i contribuenti che le pagano lo stipendio; si presenti ai consigli comunali e dica parole chiare sulle grandi questioni cittadine: si esprima in consiglio sulla ormai tragicomica vicenda dell’ospedale. Ci illumini prendendo impegni precisi con la cittadinanza e non con le solite compagnie di giro della bassa politica locale, sulla data dell’inaugurazione di questo nosocomio etichettato come presidio di base, ma ricco di ben nove Unità Operative. Ci dica come si sposano queste roboanti dichiarazioni dell’ineffabile Gucciardi con il codicillo imposto da Roma che comunque entro il 2018 il piano sanitario regionale dovrà essere allineato ai dettami della Legge 70. Si rende conto che quando si scoprirà che le nove UO promesse dovranno melanconicamente essere ridimensionate a quattro, sarà molto difficile per lei gironzolare per la città e guardare in faccia i concittadini che avranno preso coscienza di quante volte i suoi piccoli interessi politici hanno fatto strame dei grandi interessi della comunità?

Venga in consiglio e ci racconti, ci illumini, ci irretisca con il suono flautato della sua voce, educata e scoppiettante, ammaliatrice e spesso l’unica arma a sua disposizione per navigare. Non vada con l’auto del comune a Palermo, rischiando una denuncia per peculato (prospettiva che speriamo ardentemente non si verifichi) e stia di più con i consiglieri comunali per rinsaldare le fila di una maggioranza che ha perso tanti pezzi e ci faccia vedere in consiglio come si convincono esimi esponenti dell’opposizione a votare compatti con la maggioranza per il bene della nostra città su provvedimenti che sempre hanno il sapore amaro di alti costi e di scarsa efficacia per i cittadini.

Si presenti in consiglio e risponda alle interrogazioni che solerti consiglieri le propongono, dopo estenuanti sedute di commissioni spesso invereconde per la scarsa produttività. Faccia sì che i consiglieri della sua maggioranza siano di buon esempio e evitino di produrre verbali di commissione che, fortunatamente, i cittadini sembra non leggano. Sia un condottiero e ci restituisca la Mazara laboriosa e moralmente solida del passato. Sia presente quando si commemorano i grandi uomini che ci hanno resi fieri della nostra città. Dove era quando si è onorato un grande educatore e un patriota come Padre Morello?

Signor Sindaco, ci restituisca l’orgoglio di avere un Sindaco che non sia un desaparecido introvabile ancorché inutilmente collerico.

L’attendiamo in Sala Consiliare; non abbia paura, l’accoglieremo con un applauso e loderemo il suo incedere elegante.

Centro Studi “La Voce”

Il Presidente

Girolamo Pipitone

Nessun commento:

Posta un commento

Non perderti una notizia su Mazara. Segui Mazaranews.blogspot.it su Facebook e su Twitter