Cerca nel Blog e Testo

Chi siamo | Farmacie di turno | Numeri utili | IL Meteo | Oroscopo | Mazara News Tv | Mazara | Marsala | Campobello | Petrosino

Mazara. Progetto Alternanza Scuola Lavoro "La Domenica Al Museo del Satiro" del "Liceo Adria Ballatore"

(Martedì 6 Giugno 2017)
Mazara - Grande risultato è stato raggiunto nell'ambito del progetto di Alternanza Scuola Lavoro "La domenica al Museo del Satiro" del "Liceo Adria Ballatore" di cui è dirigente la prof.ssa Anna Maria Ferrara.

Il progetto è realizzato in collaborazione con il Polo museale di cui è capofila il Museo Pepoli ed è curato dalle prof.sse Vincenza Anselmo e Lidia Signorello.

Durante le attività lavorative all’ interno del Museo, i nostri alunni sono stati molto apprezzati per la loro preparazione e professionalità dal dirigente belga, in visita a Mazara, Patrick Renmerie del Liceo Maricolen ( scuola secondaria superiore che conta circa 750 studenti).

Il dirigente ha voluto invitare una rappresentanza dei ragazzi per illustrare, nella sua scuola, questo nuovo modo di imparare coniugando allo stesso tempo competenze e promozione del territorio.

I nostri studenti: Giuseppe Titone, Michele Caradonna e Ginevra De Gaetano, accompagnati dalla prof.ssa Anna Maria Lima , sono stati ospiti quattro giorni presso la cittadina di Maldegem, ed hanno degnamente rappresentato la nostra città, tenendo una conferenza riguardante i contenuti e lo sviluppo di tutti i progetti di Alternanza Scuola Lavoro del nostro Liceo, e rilasciando anche un’intervista ad una TV a diffusione regionale.

Nel corso della visita I ragazzi sono stati anche ricevuti dal sindaco della città, a cui hanno portato i saluti della nostra amministrazione comunale, che hanno omaggiato con dei presenti, rappresentativi e simbolici di Mazara gentilmente inviati per l'uopo dal nostro sindaco on. Nicoló Cristaldi.

La referente dei progetti A.S.L. del Liceo

prof.ssa Maria Daniela Cavasino

Nessun commento:

Posta un commento

Non perderti una notizia su Mazara. Segui Mazaranews.blogspot.it su Facebook e su Twitter