Testo

✉️ Contatti |🎓 Disclaimer |⚕️ Farmacie di Turno |⛅️ IL Meteo |📺 Mazara News Tv |🎬 Video | Mazara | Marsala | Campobello | Petrosino |

Castelvetrano, nasconde in bocca la droga: arrestata una 21enne. Triscina, padre e figlio rubano sabbia da una cava

(Martedì 14 Maggio 2019)
Sorpresa con un involucro di marijuana in bocca a Castelvetrano. I carabinieri hanno arrestato Maria Aurora Campanella, di 21 anni, già nota alle forze dell’ordine per i reati di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, e segnalata all’autorità amministrativa per la detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale.

La ragazza è stata sottoposta a controllo in piazza Dante, dopo aver cercato di fuggire, dimenandosi e insultando i carabinieri. I militari l'hanno perquisita e le hanno trovato in bocca un involucro in cellophane contenente 6 grammi di marijuana, che è stato sequestrato.

Durante la perquisizione domiciliare sono stati trovati 0,4 grammi di marijuana. La giovane è stato segnalato in prefettura.

La donne, su disposizione della procura della Repubblica del tribunale di Marsala, si trova agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo.

A Triscina, Padre e figlio, alle prime luci dell’alba, sono stati sorpresi dai carabinieri della stazione di Marinella nella zona balneare di Triscina a prelevare tramite un escavatore della sabbia rossa. I due stavano lavorando all’interno di una cava estesa 20.000 metri quadri, realizzata abusivamente.

Dagli accertamenti il terreno, di proprietà di privati, risulta affidato a uno dei due per effettuare alcuni lavori di movimento della terra e non di asportazione di sabbia. Perciò sono stati denunciati.

L’intera area, l’escavatore e i due camion, per un valore complessivo di 400.000 euro, sono stati sottoposti a sequestro.

[Fonte: www.gds.it - Silvia Iacono]

Nessun commento:

Posta un commento